CAPITALE DEI CÔTES DU RHÔNE
Mi réservo
Una visita
dal
Mi réservo

In Place du Palais des Papes, l’ambasciata dei Côtes-du-rhône accoglie i visitatori con orgoglio. Capitale dei vini della valle del Rodano, Avignone diventa il cuore pulsante del nettare divino e della bevanda dei Papi.

PLACE DU PALAIS DES PAPES

Le Carré du Palais, ambasciata de côtes du rhône

 

I côtes-du-rhône avevano davvero bisogno di un’ambasciata degna di questo nome nella loro capitale avignonese. Nella parte alta di Place de l’Horloge, prima che gli occhi si riempiano di stupore per il Palazzo dei Papi, è d’uopo una sosta al Carré du Palais. In un edificio ristrutturato del XIX secolo, vi è tutto per rispondere alla sete di conoscenza dei vini della valle del Rodano.

Una cantina di 10.000 bottiglie dove il sommelier saprà proporre ogni giorno una degustazione, una scuola dei vini che invita alla scoperta degli aromi e del sapere dei viticoltori della valle del Rodano e ovviamente un ristorante in cui lo Chef sublima gli abbinamenti portate e vini per un piacere gustativo totale.

ROQUEMAURE

Il vino come identità

 

Al centro del vigneto del Sud del Gard, Roquemaure è un emblema. Dalla fine del Medioevo, la posizione geografica e il clima meridionale le hanno consentito di diventare una roccaforte del commercio del vino. D’altronde proprio qui, nel XVII secolo, i consoli di Roquemaure autentificavano i fusti di vino della regione marcandoli in rosso con le lettere “CDR”: la “Coste Du Rhône”. Precursori, rilasciavano certificati di origine ai produttori, prima di fare imbarcare i vini per contrade lontane.

Fondata nel 1922, la cantina Rocca Maura (la roccia nera) riunisce una cinquantina di viticoltori di numerosi comuni dei dintorni. Sui territori di ciottoli tondi e di argilla rossa, la vigna disposta a terrazzi e in collina si radica fino ai piedi del massiccio roccioso per dare un vino fruttato o da invecchiamento. Da assaporare con moderazione!

AVIGNON

Le Ban des Vendanges, la festa imperdibile

 

Il tempo delle vendemmie è sempre associato alla festa. Raccogliere l’uva giunta a maturità è la promessa di un vino straordinario, di degustazioni future e di momenti di condivisione. A fine agosto, i Compagnons des côtes-du-rhône riempiono il centro storico di Avignone per una grande festa popolare: Ban des Vendanges.

Il nettare divino viene celebrato in cima al Rocher des Doms. Sfilata di confraternite in costumi tradizionali, degustazioni di vini, bancarelle di gastronomia e musica dal vino, ecco gli ingredienti per chiudere l’estate in bellezza.