Festival Off Danse

Festival Off Danse

Culturale, Festival, Danza A Avignon
16 Prezzo pieno
  • Ogni estate, il Festival Off Danse corona una stagione impegnativa, rivolta sia agli adulti che ai bambini, affermando l'atto coreografico come linguaggio contemporaneo assertivo.

  • Il festival Off Danse 2024 si svolge quest'anno dal 3 al 21 luglio!

    - 10.05: Su una corda
    Danza, teatro e arti visive. Dai 9 anni in su.
    Un pezzo poetico e coreografico che combina testo, danza, ombre e video dal vivo. Un uomo seduto da solo su una panchina ricorda lei e il giorno in cui si sono incontrati, ognuno con il suo bagaglio in mano. Anthony porta il peso della sua infanzia. Claire, la sua sensibilità. Insieme, si sosterranno a vicenda, rideranno, balleranno, sogneranno e creeranno...
    Il festival Off Danse 2024 si svolge quest'anno dal 3 al 21 luglio!

    - 10.05: Su una corda
    Danza, teatro e arti visive. Dai 9 anni in su.
    Un pezzo poetico e coreografico che combina testo, danza, ombre e video dal vivo. Un uomo seduto da solo su una panchina ricorda lei e il giorno in cui si sono incontrati, ognuno con il suo bagaglio in mano. Anthony porta il peso della sua infanzia. Claire, la sua sensibilità. Insieme, si sosterranno a vicenda, rideranno, balleranno, sogneranno e creeranno nuovi momenti che entreranno nel libro dei loro ricordi più belli. Si ride, si piange, si torna a casa pieni di speranza.

    - 12.15: Yaay
    A partire dai 7 anni.
    Incarnare un patrimonio, una terra, un materiale, la protagonista della nostra esistenza.
    Rievocare ricordi dimenticati o frammenti di vita che sembrano irreali o impossibili.
    Tornare all'essenziale. Scrivere, parlare, danzare, rivivere.

    - 14.00: Au nom du rêve #2
    Danza contemporanea. A partire dagli 8 anni.
    Da vent'anni il coreografo Éric Oberdorff e la sua Compagnie Humaine esaminano instancabilmente il mondo, creando poeticamente opere multidisciplinari con temi universali che pongono l'umanità al centro del loro lavoro. Resistendo al riflesso di ritirarsi in se stessi, gli sconvolgimenti della nostra società in trasformazione suscitano un desiderio di condivisione, comunione e celebrazione. La mobilità del corpo è diventata una questione essenziale per tutti e una necessità per tutti. In risposta a questo profondo e sincero desiderio di scuotere i ruoli consolidati, Éric ha ideato il pezzo "Au nom du rêve", che si propone di esplorare le utopie personali e la liberazione possibile attraverso la danza come catarsi.

    - 16.00: Sous tension
    Dall'età di 6 anni.
    Dopo il successo della loro prima creazione, "Être", la compagnia belga DTS torna con una nuova proposta coreografica. Si tratta di uno sguardo unico sulle tensioni che gravano sull'esistenza umana. Utilizzando il corpo come vettore di sensazioni ed emozioni, la compagnia si interroga sull'impatto di alcuni mali quotidiani attraverso l'hip-hop e la danza contemporanea. Andando oltre l'esperienza fisica, DTS esplora la diversità delle tensioni attraverso l'uso della materia, del suono e della luce. Una creazione artistica originale che unisce introspezione ed esperienza collettiva.

    - 18.00: Connessione
    Danza contemporanea. Dai 6 anni in su.
    Lo spettacolo "Connection" è nato da un periodo di interrogazione e introspezione interiore nel bel mezzo di una pandemia.
    Quando tutto intorno a noi si ferma, non è forse un buon momento per chiedersi cosa ci spinge davvero?
    Qual è il nostro fuoco interiore, quello che ci permette di raggiungere l'irraggiungibile?
    "Connection" ci invita a seguire il viaggio di due danzatori che, nel loro desiderio di staccarsi da un sistema e da una routine quotidiana nota a tutti, partono alla ricerca di qualcosa di più profondo e intimo: la loro luce interiore.

    - 20.00: Coquelicot
    Hip-hop contemporaneo. Dagli 8 anni in su.
    In questa favola coreografica, ci perdiamo in un mondo urbano e accelerato da cui sembra non esserci scampo. Alla ricerca di una nuova vita, quattro protagonisti in "burn-out sociale" si incontrano e si reinventano alla scoperta degli altri. Insieme costruiscono un mondo più pacifico. Ma il passato riaffiora per metterli ancora una volta alla prova. Questo spettacolo attinge ai codici della narrazione e del cinema per creare un'opera scenica unica. È difficile dire quale tra la danza e la musica abbia condotto l'altra a raccontarci la storia di questo seme di papavero, di questa rivolta interna, "Poppy".

    - 22.00: Gli ultimi uccelli
    Tango argentino e danza contemporanea. Dai 6 anni in su.
    Gli "ultimi uccelli" sono quei grandi cuori del corpo che credono che tutto possa essere trasmesso attraverso il movimento, che tutto possa essere sentito attraverso i corpi degli altri. In una rivisitazione contemporanea del tango argentino, questa favola sconclusionata per cinque danzatori infrange il mito sensuale di questa danza: non si tratta più solo di due che si connettono, ma di una molteplicità di corpi. Il dialogo inconscio e perpetuo che la vita comunitaria ci impone viene esaltato. Con la sua poetica distorsione della realtà e le illusioni del costume e della luce, il tango è qui rappresentato in una forma trasfigurata che mette in discussione le nostre attuali relazioni di gruppo, con tanti tentativi di comunicare con gli altri quante sono le individualità.

    Il programma dettagliato è disponibile qui sotto:
  • Dal 03 luglio 2024 al 21 luglio 2024
  • Tarrifa intera
    16 €
  • Prezzo ridotto
    11 €
  • Bambino
    8 €
Orari
Orari
  • Dal 03 luglio 2024 al 21 luglio 2024
    Chiuso Il Lunedì
Chiudere